Naufraga peschereccio, un ragazzo di Cagnano tra le vittime

1
85
guardia costiera
guardia costiera
guardia costiera
guardia costiera

CAGNANO VARANO -Due morti e due dispersi. E’questo il bilancio dell’incidente nautico che ha visto il ribaltamento di un peschereccio al largo tra Civitanova Marche e Porto S. Eulpidio . Sullo “Sparviero” c’erano tre uomini di Cagnano e tre ragazzi di origine romena. Una delle due vittime è il giovane cagnanese Michele Fini, di 25 anni, che ha perso la vita insieme a Giorgio Toma Viorel, 19 anni, mentre si affievoliscono di ora in ora le speranze di trovare in vita anche Maroga Costeli, 35 anni, e Simion Vasile, 39 sempre romeni. Sani e salvi invece i cagnanesi Leonardo Coccia, 23 anni e Aldo Leo, 37.

Il natante, era lungo 16 metri per 16 tonnellate era provvisto di due motori e raccoglieva cozze per la Euromitili. Costruito nel 1997 ed era iscritto al Compartimento marittimo di Rodi Garganico..

“Questa notte avevamo fatto un carico di 60-80 quintali di cozze quando è arrivata un’onda anomala da levante che ha spostato il carico tutto da un lato e ha fatto rovesciare l’imbarcazione. Il comandante ha fatto in tempo a dare l’allarme ma prima dell’arrivo dei soccorsi siamo rimasti in mare per circa un’ora e mezzo” ha raccontato Aldo Leo ai giornalisti sul posto. Ed è proprio sull’eccesso di carico che si concentrano le indagini della Guardia Costiera.

“È una notizia che mi rattrista molto. Giungano alla famiglia di Michele Fini e di Giorgio Toma Viorel le espressioni del più profondo cordoglio mio personale e dell’intera comunità pugliese” ha commentato il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, subito dopo aver appreso la notizia della morte di due giovani marittimi, in seguito al naufragio. “Spero – ha proseguito Vendola – che vengano recuperati e messi in salvo gli altri due cittadini romeni che risultano ancora dispersi e auguro ai membri dell’equipaggio rimasti feriti una pronta guarigione”.

1 commento

  1. […] Cagnano Varano – Un momento di grande raccoglimento per ricordare le vittime del naufragio di Civitanova Marche si è volto ieri sera all’interno della Via Crucis cittadina che come ogni anno ha visto una grande partecipazione popolare(confermando di fatto di essere la processione che raccoglie più fedeli nell’anno). Durante la celebrazione degli ultimi attimi di vita di Gesù Cristo e della sua morte, più volte i parroci hanno lanciato momenti di preghiera e ricordo alle vittime e ai dispersi del naufragio dello ‘Sparviero’ che giovedì scorso ha provocato la morte di Michele Fini, cagnanese…. […]

Comments are closed.