Unioni civili, a Cagnano le prime della Puglia. Gli auguri di Emiliano l (VIDEO)

CAGNANO VARANO- Si sono celebrate questa mattina, nella sede municipale di Cagnano, le prime unioni civili della Puglia.

Mauro e Massimo da stamattina hanno siglato l’unione , analoga al matrimonio, che porta al riconoscimento giuridico della coppia formata da persone dello stesso sesso, finalizzato a stabilirne diritti e doveri reciproci. Tale istituto estende alle coppie omosessuali la quasi totalità dei diritti e dei doveri previsti per il matrimonio, incidendo sullo stato civile della persona. L’istituto, introdotto dalla legge denominata “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”, più nota come legge Cirinnà, è stato approvato definitivamente dal Parlamento l’11 maggio 2016, con entrata in vigore il 5 giugno 2016.

unione civile cagnano

Il fatidico momento della proclamazione (foto e video di Domenico Tancredi)

Gli auguri di Emiliano e Costanzucci

“La Puglia oggi è felice e gioisce per la sua prima unione civile, a Cagnano Varano, tra Massimo Pinti e Mauro Latella. Un momento che celebra i diritti e che apre un percorso di amore e felicità di cui ci sentiamo partecipi. A Massimo e Mauro giungano i miei più sinceri auguri di ogni bene”. È questo il commento del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, alla notizia dell’avvenuta cerimonia della prima unione civile in Puglia, questa mattina alle 10.45 a Cagnano Varano (FG). Emiliano ha contattato sia la coppia, sia il sindaco.

“Siamo molto orgogliosi – ha commentato Claudio Costanzucci Paolino, sindaco di Cagnano Varano, che ha officiato la cerimonia – di aver dato seguito a quello che è un diritto costituzionale sancito anche dalla legge Cirinnà e che oggi è stato finalmente riconosciuto dopo anni di battaglie. Siamo felici che questo sia partito da un piccolo comune dell’entroterra garganico attento alle battaglie civili”.

 

spazio web offerto da