Sabato e domenica workshop sull’intervento riabilitativo in bambini e asolescenti autistici

Il Sindacato Famiglie Italiane Diversa Abilità in accordo con il Comune di Cagnano, l’Ambito territoriale di Vico del Gargano e l’Ufficio Scolastico Regionale organizza sabato e domenica, presso l’Aula Magna del Liceo De Rogatis di Cagnano, un’interessante workshop su “L’intervento ria­bilitativo in bambini ed adolescenti con autismo in accordo con le linee guida dell’Istituto Superiore della Sa­nità”.

I destinatari del workshop sono le famiglie, gli insegnanti e gli operatori professionali. Il fine è di aumentare l’informazione, la cultura
e la consapevolezza del mondo dell’autismo. La partecipazione è gratuita, ma soggetta ad iscrizione obbligatoria, da effettuarsi entro
13/12/2013 inviando il modulo di partecipazione compilato all’indirizzo autismocomeorientarsi@gmail.com

Interverranno i Relatori:
Dott. Giuseppe De Sabato dirigente ufficio scolastico provinciale
Prof. Palma De Simone — Assessore ai servizi sociali del comune di Cagnano Varano
Dott.ssa Orsola Firma — coordinatrice uff. servizi del piano di zona ambito Vico
Dino Di Tullio — Segretario nazionale Sindacato Sfida
Dott.ssa Federica Martino — psicologa master Il livello in analisi applicata del comportamento università di Parma
Dott.ssa Vincenza Cascavilla – psicologa master Il livello in analisi applicata del comportamento università di Parma
Dott.ssa Rachele Cascavilla – psicologa master Il livello in analisi applicata del comportamento università di Parma
Piano sociale di zona ambito di Vico del Gargano la montagna del sole

“L’autismo – spiegano gli organizzatori- è una particolare condizione neurologica conseguente ad un danno biologico che si origina da uno più fattori, talvolta concomitanti, per cui spesso si parla di autismi più che di autismo. Le etichette diagnostiche che si associano alla condizione autistica sono tantissime a secondo dei manuali diagnostici a cui si fa riferimento, interessano la numerosa categoria dei disturbi pervasivi dello sviluppo e sono spesso doppie quando vi è una origine sindromica specifica. Già dalla prima infanzia o comunque nei primi anni di vita, talvolta anche con eventi di tipo regressivo, si manifestano la compromissione delle capacità di comunicazione e di interazione sociale, oltre che una ristrettezza di interessi. Nel tempo accresce il ritardo rispetto ad uno sviluppo neurotipico e si accentuano differenze e difficoltà; pertanto la linea guida I.S.S. n.21 raccomanda un intervento di tipo cognitivo comportamentale, tanto meglio se in età precoce. Ad oggi, purtroppo, tale modalità di intervento esiste per lo più solo in forma privata e non pubblica, come invece dovrebbe essere, anzi spesso si spacciano per cognitivo comportamentali tipologie di interventi che non lo sono affatto, spesso succede anche nel pubblico. Sicuramente tanto ancora deve esser fatto riguardo accessibilità e la sostenibilità dellintervento riabilitativo pertutte le famiglie con disabilità. LABA (applied behavior analysis) con diverse procedure e programmi permette la progettazione di un percorso educativo individualizzato mirato a migliorare i comportamenti socialmente significativi e adeguati, a diminuire quelli problematici, a migliorare le capacità comunicative e di autonomia personale e potenziare quelle di apprendimento. Con il Verbal Bahaviour, insegnando ad esprimere richieste è spesso possibile aumentare le capacità comunicative verbali e vocali.”

Si parte sabato alle 14.00, per maggiori info consultare la locandina e il programma allegato

convegno autismo

spazio web offerto da