Ecco come cambia la politica cagnanese

VERSO LE COMUNALI 2010: Cambiamenti nel centrodestra che stanno cambiando la politica nostrana.

Alle prossime elezioni comunali, previste per il 2010, ci attenderà un panorama politico profondamente mutato rispetto alle elezioni provinciali dello scorso anno e alle comunali di 4 anni fa.
I cambiamenti si registrano soprattutto nell’area del centro-destra del sistema partitico cagnanese. L’Udc ormai quasi scomparsa dal panorama politico cagnanese è tornata con il ritorno dello staff del candidato Giuseppe Di Pumpo dal Pdl (partito con il quale Di Pumpo si era candidato all’elezioni provinciali) all’Udc con cui si era già candidato parecchie volte come sindaco . Le cause non sono state chiarite ma il Pdl a Cagnano non muore ma anzi le sezioni di Forza Italia e di Alleanza Nazionale sono pronte a fondersi nel neopartito di centrodestra.

La scelta di Di Pumpo è stata fortemente criticata dal Movimento Civico “Cagnano prima di tutto”, un movimento civico neofita che potrebbe segnare il ritorno in politica di Matteo Di Nauta, già sindaco di Cagnano negli anni 80-90. Infatti dal movimento civico il ritorno di Di Pumpo all’Udc è stato considerato “un atto assolutamente incoerente, dopo che i “dipumpiani” avevano screditato nei comizi i politici dell’Udc” si legge in un manifesto pubblico.
Altro Comitato Civico è quello guidato da Gianluca Giornetti, ex di An, già consigliere comunale di minoranza. Questo comitato si chiama “Insieme per crescere” e si propone di dare un nuovo corso al paese grazie alla spinta innovativa dei giovani.
Dal centrosinistra (Pd, Rc, Ps) pare non trasparire nessuna novità anche se voci non ancora confermate parlano di cambiamenti anche in quel settore.
Insomma,non mancano le novità in pentola e la situazione politica potrebbe evolversi ancora, riservandoci non poche sorprese alle prossime elezioni. Speriamo almeno che le novità portano gente nuova e non i soliti rimpasti politici.

spazio web offerto da