Natale a Cagnano nel segno della tradizione

È giunto al termine il Natale 2008. Un Natale denso di tradizione, di spiritualità ma anche di voglia di stare insieme e/o divertirsi.
Ieri sera le chiese erano piene per le tradizionali Veglie di Natale con la Messa di Mezzanotte: i due parroci hanno invitato i fedeli a scorgere nel Natale un cambiamento interiore e una presa di coscienza che”gli altri sono nostri fratelli” come ha affermato don Salvatore Ranieri.
Dopo la mezzanotte i giovani hanno continuato tra i brindisi e gli auguri la movida notturna concentrandosi nei pochi locali del nostro paese, stracolmi di ragazzi e di universitari giunti nel nostro paese per le festività natalizie.
Al mattino ci sono state le celebrazioni eucaristiche nelle due parrocchie dopodiché la gente si è riversata in piazza per passeggiare e scambiarsi gli auguri.
Il pranzo invece per i cagnanesi è stato un’occasione per stare insieme ad i parenti, ma come ogni anno non mancano le persone sole che hanno vissuto il Natale come un giorno come altri. Protagoniste come tradizione prelibate leccornie: arrosto di carne, anguille arrostite, pasta al forno, carne al sugo, pesce, orecchiette hanno invaso le tavole cagnanesi, senza contare i dolci della tradizione come le cartellate, li “crustl”e il panettone.
Nel tardo pomeriggio, però si sono registrate precipitazioni che hanno frenato i cagnanesi nell’uscire ma molti si sono ritrovati nei locali.

spazio web offerto da